Permanganato di Potassio – un disinfettante da non dimenticare

Permanganato di Potassio – un disinfettante da non dimenticare
28 gennaio 2016 DERMALIAS

Permanganato di Potassio: cos’è, come si prepara e quando si utilizza

Permanganato di Potassio: cos’è

Il Permanganato di Potassio, in formula chimica KMnO4, è uno dei disinfettanti più utili ed impiegati da molti dermatologi.

Funziona come ossidante e quindi è particolarmente attivo sui batteri ma è anche un astringente e quindi svolge azione antinfiammatoria e antipruriginosa. E’ questa una dote unica che altri disinfettanti non hanno, ad esempio l’Acqua Ossigenata è un ossidante come il Permanganato di Potassio ma è irritante soprattutto per le ferite, il Cloro e derivati sono ottimi disinfettanti ma anch’essi sono molto irritanti.

Permanganato di Potassio: come si prepara

Il Permanganato di Potassio, una volta venduto in compresse da 250 mg, oggi deve essere preparato dal Farmacista e la dose unitaria è di 125 mg. Il Farmacista quindi pesa la dose unitaria e poi la confeziona in bustina, capsula o anche compressa. La soluzione va preparata in casa secondo queste modalità:

Si fa bollire un litro di acqua del rubinetto in una pentola e quando l’acqua bolle si aggiunge la dose unitaria di Permanganato di Potassio (125 mg) precedentemente pesata e confezionata dal Farmacista.

Si fa bollire l’acqua per 5 minuti mescolando di tanto in tanto e poi si spegne il fuoco. Quando la soluzione si è raffreddata occorre travasarla in uno o più contenitori meglio se di vetro scuro (la soluzione si ossida con la luce e perde efficacia.) Siglare il contenitore con la scritta “disinfettante o Permanganato di Potassio”. In bottiglie scure e tappate la soluzione di Permanganato di Potassio si mantiene attiva per più di un mese.

Permanganato di Potassio: quando si utilizza

I disinfettanti si usano di solito su ferite, ulcere, decubiti, o nelle dermatiti; in tutti questi casi il Permanganato di Potassio con la sua azione antisettica e astringente / antinfiammatoria è insostituibile. Il suo utilizzo dermatologico è quindi sia sulle ferite / ulcere sia sulle dermatiti. Sulle ferite/ulcere si utilizza come impacco da lasciare in sede per tempi più o meno lunghi a seconda delle indicazioni del veterinario.

Permanganato di Potassio: utilizzo nelle Dermatiti

Nelle Dermatiti si utilizza principalmente come igienizzante al posto dei comuni lavaggi con acqua e detergenti poiché con questi ultimi le Dermatiti peggiorano. In questi casi il lavaggio viene denominato “a secco” perché lo scopo è di bagnare il meno possibile il manto dell’animale per evitare il peggioramento della Dermatite.

Permanganato di Potassio: utilizzo per i lavaggi a “secco”

Per lavare l’animale con questo disinfettante occorre, dopo aver preparato la soluzione (vedi la preparazione) bagnare un telo di cotone con essa e poi strizzare il telo fino a che non scendono più gocce da esso. Con il telo umido di soluzione di Permanganato di Potassio si strofina delicatamente il manto per pulirlo e disinfettarlo.

Permanganato di Potassio: Sicurezza d’uso

Nonostante tutte queste prerogative positive il Permanganato di Potassio è poco utilizzato. Uno dei motivi è che è sconsigliato dai Farmacisti che lo ritengono, a torto, una sostanza velenosa. In realtà il profilo di sicurezza del Permanganato di Potassio è molto elevato e superiore alla maggioranza dei disinfettanti.